Roman Caviezel

Il romancio dal punto di vista del parlamentare federale. Intervista con il CONSIGLIERE NAZIONALE Martin Candinas

Tesi

  • La presenza del romancio a livello federale è di grande importanza per la comunità romanciofona dal punto di vista psicologico.
  • Nel Parlamento federale si è generalmente ben disposti verso la lingua romancia.
  • Secondo Martin Candinas l’uso attivo della sua lingua materna nel Consiglio nazionale è marginale ma comunque sufficiente.
  • Una traduzione simultanea in romancio – nell’Assemblea federale a Berna o nel Gran Consiglio grigionese – sarebbe eccessiva.
  • La Confederazione ha un buon metodo per controllare l’utilizzo delle risorse finanziarie destinate al Cantone dei Grigioni.
  • Le/i rappresentanti del popolo eletti a Berna e nel Cantone dei Grigioni sono importanti ambasciatori della lingua romancia.

In un’intervista a Martin Candinas, condotta per iscritto nell’aprile 2020, il consigliere nazionale grigionese descrive cosa rappresenta per lui la lingua romancia, in che modo usa la sua lingua materna (e le altre lingue) nella vita quotidiana professionale e politica e quale posizione occupa il romancio a Berna. Nelle sue dichiarazioni di carattere molto personale prende inoltre una posizione impegnata e critica sulle possibilità di promozione a favore della quarta lingua nazionale nel Parlamento federale e sulla relazione tra Berna e il Cantone dei Grigioni sulla questione della lingua romancia.