Harald Schneider

Recensione del libro di Bernhard Altermatt: "Sprache und Politik - Zweisprachigkeit und Geschichte"

Tesi

  • Altermatt offre una dettagliata rassegna storica sul plurilinguismo nella regione di Friburgo e in Svizzera.
  • I confronti tra diversi paesi e cantoni riguardo la gestione del plurilinguismo possono portare nuovi elementi anche da una prospettiva grigionese.
  • La Svizzera e il cantone dei Grigioni fungono solo parzialmente da modelli nella gestione del plurilinguismo.
  • L’insegnamento per immersione può essere uno strumento importante per preservare e promuovere il plurilinguismo, ma non è una panacea.
  • In Svizzera regna una latente paura nei confronti della germanizzazione.

 

Bernhard Altermatt, Sprache und Politik – Zweisprachigkeit und Geschichte. Die Schweiz als mehrsprachiger Bundesstaat und der zweisprachige Kanton Freiburg vom 19. ins 21. Jahrhundert, Friburgo: Kultur Natur Deutschfreiburg, 2018, 375 pagine.

 

I punti di forza della presente pubblicazione sono le domande interessanti, la struttura comprensibile, la rielaborazione storica scrupolosa e competente e il linguaggio chiaro. Il lettore viene condotto all’argomento centrale senza giri di parole. L’autore non fa mistero della sua motivazione o convinzione. Altermatt è un sostenitore del tedesco friburghese e come tale è intrinsecamente interessato a una solida descrizione ed elaborazione della questione centrale: la discriminazione della minoranza linguistica (germanofona) nel cantone di Friburgo. Il filo conduttore del libro può essere definito come segue: gli sforzi dei friburghesi di lingua tedesca ai fini del riconoscimento del bilinguismo in termini di politica linguistica nella tensione tra francofonia (dominante) e paura della germanizzazione. Ciò viene perseguito in modo coerente e convincente. Dalla lettura del libro è possibile trarre un grande profitto. La pubblicazione di Altermatt è un importante contributo al bilinguismo nel cantone di Friburgo. Questo apprezzamento non viene offuscato dai punti critici esposti nella recensione dettagliata.